Link sottolineati: uno standard Web

Pubblicato in 1 dicembre 2007

Spesso si discute in liste tecniche dell’opportunità o meno di utilizzare la sottolineatura per i collegamenti ipertestuali: vi sono scuole di pensiero che considerano la sottolineatura di link oramai obsoleta, mentre altri (giustamente) considerano importante affidare alla sottolineatura la funzione di riconoscimento del link. Alcuni considerano sufficiente utilizzare la sottolineatura al passaggio del mouse sopra il link (tramite la proprietà hover), ma questo non soddisfa il requisito 4 delle regole tecniche previste per i siti INTERNET dalla legge 4/2004 in quanto il link deve essere chiaramente identificabile indipendentemente dal dispositivo di input utilizzato dall’utente.

Oltre alla normativa italiana, ora ci viene in aiuto anche una norma tecnica – un vero "standard": la specifica ISO 9241-151 (Ergonomics of human-system interaction — Part 151: Guidance on World Wide Web user interfaces) contiene al suo interno un principio per la pubblicazione dei link:

9.4.2 Identification of links
Links should be easily recognisable by the user.
NOTE 1 Identification of links can be supported by a variety of techniques, such as underlining and colour-coding text, highlighting the link or by positioning the link in a group of navigation elements.It is important that such techniques are used in a consistent way.
NOTE 2 It is important that links are not only recognisable by their colour (see ISO 9241-12).
NOTE 3 It is also important to avoid designing visual elements that appear to be links but are not links.

Ho preferito lasciare il testo in lingua ufficiale onde evitare fraintendimenti nella traduzione, ma vorrei venisse focalizzato quanto detto nella nota 2 e 3: è importante che i collegamenti siano riconoscibili non solo dal colore, ed è importante evitare di rappresentare visivamente degli elementi con le stesse impostazioni grafiche dei collegamenti.

Come richiede il principio, i collegamenti devono essere chiaramente identificabili dall’utente: un utente con disabilità legate all’identificazione di colori avrà senz’altro difficoltà nell’individuazione dei collegamenti ipertestuali se questi non mantengono la classica sottolineatura.

Concludo il breve ma succoso post per ribadire come sempre un concetto: quando il browser già fornisce in modo predefinito delle caratteristiche per identificare degli elementi e/o delle funzionalità, evitiamo di disabilitarle e garantiremo una maggiore accessibilità.

(Articolo pubblicato anche nel Blog IWA).

Tags: , , ,

Una Risposta a “Link sottolineati: uno standard Web”

  1. Norine Barrale
    dic 08, 2010

    Just thought i would comment and say neat design, did you write it yourself? Looks great.



Facebook